27-11-2017

Misure per la riduzione dell'inquinamento atmosferico stagione invernale 2017-2018 - dal 2 novembre 2017 al 15 aprile 2018

27.11.2017: Arpav comunica il rientro a livello verde (nessun allarme)

Bollettino livello allerta PM10

27.11.2017 Arpav comunica il rientro al livello verde (nessuna allerta)
23.11.2017 
Arpav comunica che è stato raggiunto il livello di allerta 1 - per il PM10.
   
   
   
   

 

NESSUNA ALLERTA - VERDE

ALLERTA 1 - ARANCIO

ALLERTA 2 - ROSSO

DEROGHE

Deroga, alle sopredescritte limitazioni del traffico, per le seguenti categorie di veicoli:

 

a) veicoli alimentati a GPL o gas metano purché utilizzino per la circolazione dinamica rigorosamente solo GPL o gas metano;

b)  autobus adibiti al servizio pubblico di linea e turistici, scuolabus, taxi ed autovetture in servizio di noleggio con conducente;

c) veicoli di trasporto di pasti confezionati per le mense;

d) veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti competenti, ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse;

e) veicoli adibiti a compiti di soccorso, compresi quelli dei medici in servizio e dei veterinari in visita domiciliare urgente, muniti di apposito contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;

f)  veicoli con targa estera purché i conducenti siano residenti all’estero;

g)      veicoli di servizio e veicoli nell’ambito dei compiti d’istituto delle Pubbliche Amministrazioni - compresa la Magistratura, dei Corpi e servizi di Polizia Locale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate e degli altri Corpi armati dello Stato;

h)  autoveicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili;

i)   veicoli utilizzati da persone che non possono recarsi al lavoro con mezzi pubblici a causa dell'orario di inizio o fine turno o del luogo di lavoro, limitatamente al percorso più breve casa-lavoro purché muniti di dichiarazione del datore di lavoro attestante la tipologia e l’orario di articolazione dei turni e l’effettiva turnazione;

j)   veicoli degli ospiti degli alberghi situati nell’area interdetta, limitatamente al percorso necessario all’andata e al ritorno dall’albergo, in possesso della copia della prenotazione;

k) veicoli che effettuano car-pooling, ovvero trasportano almeno 3 persone a bordo, quale promozione dell’uso collettivo dell’auto;

l)   veicoli che debbono recarsi alla revisione obbligatoria (con documenti dell’ufficio del Dipartimento di Trasporti Terrestri o dei Centri di Revisione Autorizzati) limitatamente al percorso strettamente necessario;

m)    veicoli degli istituti di vigilanza privata compresi i portavalori;

n)      veicoli appartenenti alle categorie “L2” e “L5” riferite al trasporto merci e alla categoria “N” di cui all’art. 47 comma 2 lettera c del D.Lgs. 285/1992 “Nuovo Codice della Strada” (veicoli commerciali, classificati come speciali o ad uso specifico di cui all’art. 203 del DPR 495/1992 o ad essi assimilati in base ad eventuale provvedimento comunale);

o)      autoveicoli e motoveicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs  n. 285/92 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada” (D.G.R.V. n. 4117/2007) in occasione di manifestazioni.

p)  Sono previste, inoltre, ulteriori eccezioni da documentare mediante apposita autorizzazione:

q)  veicoli adibiti a cerimonie nuziali, battesimi, comunioni, cresime o funebri e al seguito;

r)   veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure ed analisi programmate nonché per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con certificato medico rilasciato dal pronto soccorso;

s)  veicoli dei paramedici e dei tecnici ospedalieri in servizio di reperibilità, nonché i veicoli di associazioni, imprese e/o persone che svolgono servizio di assistenza sanitaria e/o sociale;

t)   veicoli utilizzati per particolari attività urgenti e non programmabili, per assicurare servizi manutentivi di emergenza, nella fase di intervento;

u) veicoli di conducenti che abbiano compiuto il 65° anno di età;

v)  veicoli di operatori commerciali su aree pubbliche diretti ai mercati rionali o da essi provenienti;

w)    veicoli per l’accompagnamento degli alunni di asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie inferiori, limitatamente ai 30 minuti prima e dopo l’orario di entrata e uscita del minore;

x)   veicoli di trasporto collettivo delle società sportive per l’accompagnamento di giovani atleti (massima categoria giovanissimi) verso le strutture sportive, limitatamente al percorso casa – impianto sportivo e limitatamente ai 60 minuti prima e dopo dell’inizio e della fine degli allenamenti muniti di chiara identificazione (logo della società);

y)  veicoli utilizzati per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali;

z)   veicoli di sacerdoti e ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero;

aa)   tutti i mezzi agricoli.

Sono esclusi dai divieti sopradescritti la combustione dei falò dell’Epifania limitatamente ai giorni 5 e 6 gennaio 2018.