Motta di Gardigiano

Motta di Gardigiano





Speciale Motta di Gardigiano

Motta di Gardigiano di Nicola Bergamo - Cliccare

Poco a nord del centro, via Rossini si inoltra nella campagna.

Ai confini con Zero Branco, nei pressi del passante autostradale e del fiume Zero, una piccola montagnola (Motta di buffetto) di terra di circa 8-10 mt. attende che recenti studi ne svelino il mistero millenario. Si tratta di un manufatto risalente con ogni probabilità all’età del bronzo (circa 3000 anni fa), legato alla civiltà precedente alla dominazione romana.

La sua presenza, messa in relazione con quella di altri siti  analoghi nei comuni limitrofi, potrebbe svelare una forma particolare di dominio ed organizzazione del territorio da parte di una civiltà storica in un’epoca in cui  traffici, scambi e spostamenti non godevano di un sistema viario ben definito, mentre sentieramenti soggetti a mutamenti climatici stagionali potevano mantenere un orientamento medio attendibile grazie alla presenza di segnali visibili da lontano (le motte, appunto) e stabili nel tempo.
(Nicola Bergamo)